ATMPdays di Comecer: una prima di successo

Watch the video on YouTube

Si è conclusa pochi giorni fa presso la nostra sede di Castel Bolognese la prima edizione di “Medicina Rigenerativa e Terapie Avanzate: lo stato dell’arte tra Industria ed Accademia”.

In queste due giornate di convegno, protagonisti nel campo delle Terapie Avanzate in Italia ed Europa si sono confrontati sullo stato dell’arte del settore, illustrandone i diversi campi di applicazione, le esigenze di sviluppo e i possibili percorsi di impiego. Di diversa estrazione professionale – ospedaliera, accademica, di ricerca privata, industriale, pubblica amministrazione – i partecipanti hanno avuto modo di approfondire e interagire con i relatori non solo sugli aspetti teorici della disciplina, ma anche sulle problematiche pratiche da loro riscontrate e descritte alla platea insieme alla soluzione intrapresa. Uno scambio di informazioni e percorsi operativi che ha arricchito il convegno con spunti concreti, utili per evidenziare al meglio esigenze e potenzialità delle Terapie Avanzate.

L’evento si è contraddistinto per i numerosi interventi di approfondimento sulle nuove terapie e le tecnologie innovative adottate dalla medicina nel campo delle terapie somatiche, della rigenerazione tissutale e dei più recenti avanzamenti delle terapie cellulari oncologiche. Al termine degli interventi di tutti gli ospiti, una tavola rotonda a sei voci ha affrontato in prospettiva futura i temi trattati durante la due giorni, sottolineando la necessità di una più proficua interazione tra università e mondo della ricerca per creare competenza e professionalità.

Gli speaker che hanno partecipato sono stati:

  • Stefano Iacovelli, Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma “Immunoterapia Pediatrica”
  • Lorenza Lazzari, IRCCS Policlinico di Milano “Produzione di cellule staminali in ambito ospedaliero”
  • Massimiliano Petrini, IRST di Meldola “Vaccini a base di cellule dendritiche”
  • Cecilia Maini, Aster Bologna “Collaborazione tra aziende ed enti pubblici nelle terapie avanzate”
  • Stefano Baila, Anemocyte “Il bello di essere una BMO”
  • Luca Alberici, MolMed “MolMed experience in Cell&Gene therapy manufacturing”
  • Andreas Eberle, CO.DON “A GMP facility of the future implemented in the present”
  • Veronica Albertini, Swiss Stem Cell Biotech “Da cord blood a cell manufacturing organization”
  • Maurizio Gelati, IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza “Cellule staminali Neurali Umane: possibile terapia per la SLA”
  • Assunta Pandolfi, Università di Chieti e Pescara “Cellule staminali da annessi perinatali”
  • Stefania Mazzoleni, Genenta Science “Tumor microenviroment ImmunoGene Therapy: from bench to bedside”
  • Anna Tampieri, Istec CNR “Materiali e medicina rigenerativa: targeting cellulare”
  • Aida Paniccia, Tiget “Bringing gene therapy to the clinic: the SR-Tiget experience”
  • Massimo Dominici, Università di Modena e Reggio Emilia “Terapie cellulari in ambito oncologico”
  • Giuliana Vallanti, MolMed “Diverse capacità e modalità di produzione”
  • Simona Guidi “Introduzione al mondo regolatorio delle TA”

Moderata da Guido Romeo, giornalista de Il Sole 24Ore, la tavola rotonda ha approfondito tematiche concrete come le diverse modalità di produzione e i relativi costi, esigenze, differenze regolatorie e legislative, e infine le possibili aperture verso il mondo accademico per garantire una formazione adatta agli operatori del settore.

Interessante è stato proprio il confronto tra professionalità che pur applicate nello stesso campo, parlano a volte linguaggi differenti o perlomeno molto specifici in relazione all’applicazione studiata.

Infine, le visite al reparto produzione di Comecer hanno dato dimostrazione delle possibilità che offre la tecnologia attuale per affrontare la sfida di portare la medicina rigenerativa a un pubblico sempre più ampio.

È stato un evento con un alto gradimento da parte di tutti e speriamo di poterlo ripetere in anni futuri. Un video più esplicativo dell’incontro verrà pubblicato a breve su questa pagina, vi invitiamo perciò a rimanere aggiornati.

Tutte le fotografie dell’evento si possono trovare nella nostra pagina Facebook.

Gli aggiornamenti relativi all’evento sono stati condivisi sui nostri canali social con hashtag #ATMPdays (Twitter, Facebook, Instagram, Linkedin).

Domande?


 
 
 
 
 
 
Ho letto e compreso l'informativa ai sensi dell'art. 13 GDPR (Informativa – Privacy Policy)
 
 
Cancel

Technical

Chiudi

Cancel

Statistici

Chiudi

Cancel

Profilazione

Chiudi