Evento 68Ga-DOTA Peptidi, una nuova opportunità per la Medicina Nucleare

Giovedì 3 e venerdì 4 dicembre 2015 si è svolto presso la sede centrale di Comecer l’evento accreditato ECM “68Ga-DOTA Peptidi, una nuova opportunità per la Medicina Nucleare”. Scopo dell’evento è stato illustrare ai partecipanti le opportunità diagnostiche offerte dall’introduzione di radiofarmaci affini ai recettori della somatostatina marcati con 68Ga e gli aspetti teorico pratici relativi alla gestione degli stessi.

Locandina evento ECM 68 Ga DOTA

Durante l’evento sono intervenuti diversi specialisti nel settore che utilizzano già sistemi di sintesi e generatori di 68Ga per produrre radiofarmaci utilizzabili in PET-TC:

Dott. Michele Zuffante,
Medico Nucleare presso la U.O.C. dell’AUOI di Verona

Ha spiegato le applicazioni cliniche dei 68Ga DOTA – Peptidi in PET-TC per la diagnostica delle neoplasie neuroendocrine (NETs). Ha illustrato quale sia la differenza e la classificazione di questi tipi di neoplasie a seconda della sede embrionale di origine evidenziando come molte neoplasie endocrine siano caratterizzate da un’elevata espressione ricettoriale somatostatinica. Infine, ha mostrato il metodo diagnostico attuale e il metodo diagnostico con il Gallio 68 attraverso lo studio di casi reali.

Dott. Mattia Riondato,
Radiochimico presso la S.C. Medicina Nucleare Ospedale Sant’Andrea di La Spezia

Ha parlato di:

  • Aspetti pratici e legislativi dei 68Ga DOTA – Peptidi per uso clinico e sperimentale: attualmente vi sono diversi peptidi marcati con Gallio-68 e con altri radioisotopi in sperimentazione preclinica e clinica che si propongono come alternative alle tecniche diagnostiche routinariamente eseguite presso le Medicine Nucleari. Tuttavia le potenzialità derivanti dall’impiego di nuovi peptidi radiomarcati deve confrontarsi con l’evoluzione dei requisiti farmaceutici richiesti dalla normativa, sia nazionale (Norme di Buona Preparazione in Medicina Nucleare e Normativa sulla sperimentazione clinica) sia comunitaria, atta a garantire la qualità, la sicurezza e l’efficacia dei “radiofarmaci”, in quanto “farmaci” a tutti gli effetti.
  • Preparazione e controlli di qualità sui 68Ga-DOTA-Peptidi: le Medicine Nucleari PET dotate della tecnica PET-68Ga-Peptidi sono delle radiofarmacie complesse che devono rispettare gli stessi requisiti produzione di radiofarmaci PET-estemporanei di più consolidato impiego, come ad esempio 18F-FDG. Nonostante il “binomio” vincente sia sempre rappresentato dal generatore 68Ge/68Ga accoppiato al modulo di sintesi vi sono differenze sostanziali nell’approccio sintetico, soprattutto per quel che riguarda la processazione dell’eluato proveniente dal generatore e la purificazione a posteriori della marcatura con il peptide. Se tutte le metodiche di preparazione di Gallio-68 DOTATOC sono tipicamente conformi a quanto riportato nella monografia dedicata in Farmacopea Europea vi possono essere delle differenze, anche importanti, sui parametri che ne determinano il rilascio per uso clinico. E’ dunque a discrezione del Responsabile di Produzione e del Responsabile dei Controlli di Qualità identificare quali parametri indicati in Farmacopea siano necessari per garantire la qualità, l’efficacia e la sicurezza della preparazione radiofarmaceutica.

Conferneza ga68-dota

Dott.ssa Laura Pavanello,
TSRM presso la U.O.C. dell’AUOI di Verona

Ha illustrato tramite la composizione ed il funzionamento di un modulo di sintesi per il Gallio il ruolo del Tecnico di Medicina Nucleare dalla preparazione del radiofarmaco all’acquisizione dell’immagine attraverso lo studio delle criticità incontrate in un’esperienza pratica.

Dott. Vincenzo D’Errico e Dott. Daniele Banchini,
Fisici Sanitari presso l’IRST Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei tumori di Meldola

Hanno chiarito alcuni aspetti fondamentali riguardo la gestione del generatore di 68Ga DOTA in ambito clinico sottolineando il fatto che il generatore 68Ge-68Ga ha proprietà fisiche uniche rispetto agli altri generatori in uso medico. L’uso farmacologico del 68Ga richiede uno studio ottimizzato delle tempistiche e delle attività acquistate. Tali tempistiche sono vincolate dai tempi di ricarica del generatore, dall’efficienza di eluizione, dalla presenza di più generatori in serie, e dai tempi di preparazione e controllo del radiofarmaco. La detenzione di generatori e la produzione di 68Ga vanno inoltre ottimizzati al fine di rispettare i limiti di legge per detenzione e produzione di radioisotopo. Comecer è in grado di fornire un sistema completo per la manipolazione e la sintesi di questo isotopo.

conferneza-ga68-dota_1-780x282

Comecer ha scelto di trattare l’argomento 68 Ga-DOTA in quanto l’impiego e di conseguenza la produzione di radiofarmaci affini ai ricettori della somatostatina marcati con questo tracciante sta aumentando tantissimo nell’ultimo periodo dovuto alla possibilità di identificare tumori neuroendocrini di piccole dimensioni grazie alla risoluzione superiore delle immagini dell’esame diagnostico.

Sono state accreditate diverse figure professionali: Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico, Tecnico Sanitario di Radiologia Medica, Fisico, Fisico Sanitario, Medico Chirurgo, figure professionali appartenenti al settore della Medicina Nucleare, Chimico, Chimico Analitico, Biologo. L’affluenza ha dato chiara prova dell’interesse: hanno infatti partecipato 90 dottori provenienti da diversi ospedali italiani del Nord Italia, Toscana e Marche. I commenti sull’evento sono stati ottimi, specialmente sulla qualità dei contenuti, e ci è stato chiesto di continuare ad organizzare appuntamenti di approfondimento su temi all’avanguardia come lo è stato questo.

Se desideri approfondire questi argomenti puoi scaricare le presentazioni dei relatori compilando il modulo sottostante.

 
 Successivo
»

Richiesta Informazioni / Download PDF

Compila il modulo per scaricare i contenuti aggiuntivi di "Evento 68Ga-DOTA Peptidi, una nuova opportunità per la Medicina Nucleare"

Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003 la informiamo che i dati personali che ha appena inserito saranno trattati nel pieno rispetto di tale legge. Selezionando "Acconsento" esprime il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali da parte di Comecer SpA. Prima di procedere leggere attentamente la nostra privacy policy.
 
 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Novità, inviti ad eventi e fiere direttamente nella tua casella di posta